PUNTURE D'INSETTO

Con la bella stagione si sta di più all’aperto. Gli animali in cui ci si imbatte più comunemente sono gli insetti, alcuni dei quali popolano anche i centri abitati.


Ecco alcune precauzioni per evitare punture che normalmente recano solo un po’ di fastidio ma, talvolta, possono avere conseguenze più serie:


> Indossiamo pantaloni e indumenti a manica lunga introducendone il fondo dentro le calza quando andiamo in gita in campagna o sui monti.

> Facciamo molta attenzione nel cucinare o nel fare picnic all’aperto: il cibo e gli odori attraggono gli insetti, specie le vespe.


> Non usiamo profumi e lacche per capelli.

> Evitiamo movimenti bruschi se l’insetto ronza ne paraggi.


> Applichiamo repellenti nelle zone scoperte, rinnovando più volte l’applicazione. I repellenti cutanei, sono efficaci contro zanzare, tafani e zecche, ma non respingono gli insetti a pungiglione quali api e vespe.


> In caso di puntura applicare una pomata antistaminica.

 

 

PREVENZIONE




La prevenzione è tassativa per gli individui ipersensibili o allergici, chiedi consiglio al tuo medico curante o al tuo farmacista di fiducia.

 

 



CONSIGLI DAL FARMACISTA



Cortisonici o antistaminici?

I cortisonici sono farmaci dotati di numerosi effetti farmacologici, uno di più noti è quello antinfiammatorio. Essi influenzano l’attività di quasi tutti gli organi ed apparati e per questo possono causare numerosi effetti collaterali, anche sulla cute. Quindi, in caso di infiammazioni o irritazioni di entità modesta, come punture d’insetto ed eritema solare, può essere preferibile l’uso di un antistaminico topico.





PRODOTTI SOLE

AVENE

GALENIC

POLYSIANES

FOILLE SOLE

PUNTURE DI INSETTO


Back to top